sabato 2 agosto 2008

ASTROLOGIA - GLI EVENTI DEL MESE DI AGOSTO

Ecco le posizioni planetarie per questo mese di Agosto: SOLE in Leone, dal 23 in Vergine; LUNA nuova ed ECLISSE totale di Sole il 1° in Leone; LUNA piena ed ECLISSE parziale di Luna il 16 in Acquario; MERCURIO in Leone, dal 10 in Vergine, dal 29 in Bilancia; VENERE in Leone, dal 6 in Vergine, dal 31 in Bilancia; MARTE in Vergine, dal 19 in Bilancia; GIOVE retrogrado in Capricorno; SATURNO in Vergine; URANO retrogrado in Pesci; NETTUNO retrogrado in Acquario; PLUTONE retrogrado in Sagittario; CHIRONE retrogrado in Acquario; NODO LUNARE NORD in Acquario; LUNA NERA in Sagittario.

Il mese di Agosto è partito subito col botto, vale a dire con un evento assai significativo come l'eclisse totale di Sole avvenuta proprio nel primo giorno del mese. Sulle valenze astrologiche dell'eclisse, formatasi a 9° Leone, vi rimandiamo a quanto abbiamo già scritto ieri. Da notare che appena dopo Ferragosto avremo anche l'eclisse lunare, questa volta solo parziale, di cui parleremo a suo tempo. Nel corso di Agosto andrà a formarsi un interessante stellium di quattro pianeti, tre dei quali strettamente congiunti, nel segno della Vergine. Si tratta di Venere, Mercurio e Saturno, che intorno alla metà del mese si troveranno congiunti nel ristrettissimo arco di soli 2 gradi, e di Marte che si troverà invece più avanti ma sempre nello stesso segno zodiacale. Durante la fase più interessante del transito, intorno appunto alla metà del mese, si formeranno due centri di forza principali, uno comune ai tre pianeti congiunti intorno a 9° Vergine, e un altro tra questi pianeti e Marte che verrà a trovarsi intorno a 18° dello stesso segno. Tuttavia questi centri di forza nelle varie fasi della formazione dello stellium potranno spostarsi gradualmente, anche se non di molti gradi. Secondo noi sarà comunque vicino ai gradi indicati della Croce Mobile (Gemelli, Vergine, Sagittario, Pesci) che si potranno apprezzare maggiormente gli effetti astrologici della combinazione planetaria, effetti che naturalmente varieranno a seconda di cosa verrà attivato nel radix individuale caso per caso.

A proposito di Marte, ci sono inoltre da segnalare un paio di configurazioni di breve durata ma ad alto rischio date le valenze dei fattori coinvolti. La prima è l'opposizione che il pianeta rosso formerà con Urano, e che sarà attiva per tutta la prima decade del mese; la seconda è invece la quadratura con Plutone, che interesserà l'intera seconda decade. Come abbiamo detto, si tratta in un caso e nell'altro di configurazioni tradizionalmente pericolose, in quanto formano combinazioni ad alta energia ma di assai difficile gestione. Gli effetti possono stimolare aggressività, imprudenza, tendenza agli eccessi o a cercare il limite (Marte-Urano), oppure violente pulsioni istintive o passioni non facilmente controllabili nel caso di Marte-Plutone, esercitate o subite a seconda dei casi. Entrambe le combinazioni possono inoltre attirare incidenti di varia natura. I punti focali si possono individuare intorno a 22° della Croce Mobile per quanto riguarda l'opposizione Marte-Urano, e intorno a 28° sempre della Croce Mobile per quanto riguarda la quadratura Marte-Plutone.

Prosegue instancabile anche in questo mese la tenacissima congiunzione tra Nettuno, Chirone e il Nodo Lunare Nord, che per tutto il mese resterà compresa in un arco massimo di 5 gradi, con punto focale intorno a 20° Acquario. Come già abbiamo detto nei mesi precedenti, questa configurazione dai forti significati karmici-dharmici può favorire la ricerca spirituale e la crescita evolutiva in particolare per chi riceve l'influsso per congiunzione, trigono o sestile (intorno a 20° Acquario, Bilancia, Gemelli, Sagittario, Ariete), mentre per chi riceve l'influsso tramite quadratura e opposizione (intorno 20° Leone, Scorpione e Toro) riteniamo più probabile che vengano innescate situazioni di natura karmica, che varieranno naturalmente a seconda di cosa viene attivato nel radix. Da segnalare infine l'imminente stazionamento di Giove, che a partire dall'ultima decade del mese resterà fermo a 12° Capricorno fino a quasi tutto Settembre. L'inversione di moto a diretto avverrà però nel prossimo mese, quindi avremo modo di riparlarne.

Chiudiamo con la visibilità dei pianeti in cielo, per chi vuole dilettarsi ad ammirare gli spettacoli celesti in queste invitanti serate estive. In questo mese il padrone assoluto dei cieli sarà Giove, brillantissimo e luminoso verso sud già dopo il tramonto del Sole e visibile ancora per molte ore dopo gradualmente più verso ovest. Molto più complicato sarà invece osservare Marte, che si mostrerà per brevissimo tempo piuttosto basso in direzione ovest appena farà abbastanza buio, per poi scomparire assai presto. Nulla da fare per Saturno, che verrà gradualmente avvicinato dal Sole e sarà quindi coperto dalla sua luce. Qualche possibilità in più invece per osservare Mercurio, ma solo nell'ultima decade sempre verso ovest, per brevissimo tempo dopo il tramonto del Sole e sempre molto basso sull'orizzonte. Nello stesso periodo sarà invece più agevole osservare il vicinissimo Venere grazie alla sua grande luminosità. Se saremo fortunati potremo così vedere, sia pure per poco tempo, l'allineamento tra Marte, Mercurio e Venere che saranno tra loro molto vicini verso fine mese.

2 commenti:

Falena ha detto...

Io ho Venere radix a 18° Vergine: guarda caso un paio di mesi fa ho conosciuto un bel tipo con Marte radix congiunto alla mia Venere... tuttavia l'ho già perso di vista!! Dovrebbe essere una posizione favorevole per una sinastria, no? (ora non ricordo gli altri aspetti) E questo transito cosa mi può portare?..
Grazie :-)

Gabriele Bertani ha detto...

Per Falena: Certo si tratta di una configurazione sinastrica molto favorevole, ma naturalmente bisogna vedere anche tutto il resto della sinastria. Quel settore zodiacale tra l'altro sarà interessato a lungo dal transito di Saturno tra la fine del 2008 e l'inizio del 2009. Indubbiamente può portare novità anche importanti nella tua vita affettiva.