sabato 1 settembre 2007

ASTROLOGIA - GLI EVENTI DEL MESE DI SETTEMBRE

Ecco le posizioni planetarie per questo mese di settembre: SOLE in Vergine, dal 23 in Bilancia; LUNA nuova l'11 in Vergine, LUNA piena il 26 in Ariete; MERCURIO in Vergine, dal 6 in Bilancia, dal 28 in Scorpione; VENERE retrogrado in Leone, dal 9 diretto; MARTE in Gemelli, dal 29 in Cancro; GIOVE in Sagittario; SATURNO in Leone, dal 3 in Vergine; URANO retrogrado in Pesci; NETTUNO retrogrado in Acquario; PLUTONE retrogrado in Sagittario, dall'8 diretto; CHIRONE retrogrado in Acquario; NODO LUNARE NORD in Pesci; LUNA NERA in Scorpione.

Dopo l'eclissi lunare dello scorso agosto, in questo mese avremo invece un'eclissi solare parziale, che si verificherà il giorno 11 con culmine alle ore 12.31 GMT (le 14.31 ora estiva italiana). L'osservazione diretta del fenomeno sarà riservata davvero a pochissimi 'eletti', dato che il cono d'ombra interesserà l'estremo sud del globo e quindi l'Antartide e limitate zone del Sud America e dell'Oceano Atlantico. Essendo un'eclissi parziale, i suoi effetti non saranno verosimilmente dei più eclatanti, ma certamente qualche influsso non mancherà di esercitarlo a livello individuale sui soggetti che hanno pianeti o fattori significativi in aspetto al punto in cui avverrà l'eclissi stessa, vale a dire 18° Vergine. Interessati quindi principalmente i settori zodiacali situati intorno a 18° della Croce Mobile (Gemelli, Vergine, Sagittario, Pesci). E' interessante il fatto che questa eclissi andrà ad interagire per opposizione con Urano transitante a 16° Pesci, che potrà infondere alle situazioni la sua natura imprevedibile, insolita e talvolta anche drastica ed estrema.

Per quanto riguarda le configurazioni planetarie, quella più interessante ci pare la congiunzione che andrà gradualmente a formarsi tra Saturno e il Nodo Lunare Sud, che sarà esatta nel prossimo mese di ottobre ma inizierà ad essere astrologicamente attiva già in questo mese. Saturno infatti entrerà nel segno della Vergine dal giorno 3, andando a raggiungere pian piano il Nodo Sud che procede retrogrado in quel settore zodiacale. Termina così il soggiorno di Saturno nel segno del Leone, durato circa 2 anni e 2 mesi. Il pianeta attraverserà la Vergine dalla data indicata fino a quasi tutto ottobre del 2009, poi entrerà in Bilancia dove resterà 5 mesi per poi retrocedere nuovamente nel segno della Vergine, che verrà definitivamente abbandonato soltanto a luglio del 2010.

Tornando alla congiunzione Saturno-Nodo Sud, si tratta evidentemente di una configurazione dai forti significati karmici, che in questo mese avrà il suo fulcro oscillante intorno a 3° Vergine e quindi interesserà i settori vicini a questo grado ancora della Croce Mobile. E' possibile che nella vita dei soggetti interessati intervengano fatti e circostanze da richiamo karmico; in altre parole si possono verificare eventi e situazioni già predisposte dal karma. I dettagli naturalmente saranno indicati dai fattori individuali attivati caso per caso.

Da segnalare in questo mese l'inversione di moto di Venere e Plutone, che riprenderanno moto diretto dopo aver effettuato il rispettivo anello di sosta. Prima dell'inversione Venere stazionerà per una ventina di giorni intorno a 16-17° Leone, facendo certamente sentire il suo influsso, di regola dolce e armonizzante, sui settori contigui del Leone in modo particolare, con riflessi più incerti e variabili sui settori analoghi dei segni posti in opposizione o quadratura (Acquario, Scorpione, Toro), mentre più blando ma sicuramente armonioso e potenzialmente fortunato sarà l'influsso intorno agli stessi gradi dei segni posti in trigono o sestile (Ariete, Sagittario, Bilancia, Gemelli). Quanto a Plutone, farà sentire la sua potente forza trasformatrice intorno al grado 26 del Sagittario dove stazionerà per l'intero mese, ma naturalmente agirà anche, e questa volta con modalità potenzialmente a rischio, sugli stessi gradi nuovamente degli altri tre segni che compongono la Croce Mobile.

Sempre Plutone sarà coinvolto in un'assai critica configurazione che si formerà intorno alla metà del mese ma che per fortuna avrà breve durata, e diciamo così perchè le caratteristiche della configurazione stessa e dei fattori coinvolti sono di quelle davvero pericolose. Stiamo parlando infatti di un quadrato a T che coinvolgerà Plutone, Sole e Marte, che sarà esatto il giorno 20 e avrà fulcro a 26°, ancora una volta della Croce Mobile che in questo mese è davvero sollecitatissima. Riteniamo che questa configurazione sovraccarica di Fuoco e di tensione comincerà ad attivarsi intorno al giorno 15, facendo sentire i suoi influssi per almeno una decina di giorni. Tuttavia, anche dopo che il Sole sarà avanzato abbastanza da uscire dalla formazione, Marte e Plutone resteranno in opposizione attiva tra loro ancora fino alla fine del mese, con il punto focale comune che avanzerà leggermente fino a 27-28°. Per le sue caratteristiche, questa interazione va considerata ad alto rischio di conflitti, scontri e incidenti, ma coloro (pochi, riteniamo) che saranno in grado di gestirla costruttivamente potrebbero anche avere grosse opportunità grazie ad una potente quanto insolita attivazione della forza di volontà e del potere personale. Le pulsioni istintive e passionali potrebbero inoltre risultare notevolmente sollecitate, con tutto ciò che questo può comportare nel bene o nel male a seconda di come vengono dirette e gestite. Come sempre, indicazioni più precise possono essere ricavate osservando i fattori individuali attivati caso per caso.

Concludiamo con la visibilità dei pianeti in cielo. Dopo il tramonto del Sole, Giove è ancora alto e luminoso verso sud-ovest, e rimane visibile circa fino a mezzanotte, ma col passare dei giorni tramonterà con sempre maggiore anticipo fino a perdere circa un'ora. Venere, dopo aver superato la congiunzione con il Sole, torna adesso a rendersi visibile ma questa volta nella sua versione mattutina, prima dell'alba intorno est. Gradualmente si allontanerà dal Sole crescendo di giorno in giorno in altezza e tempo di visibilità. Più lentamente farà la stessa cosa anche Saturno, che riprenderà anch'esso ad essere osservabile nella seconda metà di settembre proprio a lato di Venere. Stesso discorso anche per Mercurio, che verso fine mese si sarà pure allontanato dal Sole e potrebbe essere visibile ma dalla parte opposta, cioè appena dopo il tramonto del Sole verso ovest. Marte infine sorge poco prima della mezzanotte e resta osservabile fino all'alba, per tutto il mese.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Quando si sposta Venere?

Gabriele ha detto...

Venere riprenderà moto diretto dal giorno 9, ma inizialmente sarà molto lento, ci vorranno una decina di giorni prima che ricominci ad acquistare velocità, diciamo che dopo il 20 riprenderà a muoversi un po' spedito. A fine mese sarà a 24° Leone (dai 16° dove ha effettuato lo stazionamento).